• panorama

    Territorio

    Notizie sul territorio 

  • ph isgrò

    Territorio

    Notizie sul territorio 

  • capo milazzo

    Territorio

    Notizie sul territorio 

  • fico d'india

    Territorio

    Notizie sul territorio 

  • ortigia

    Territorio

    Notizie sul territorio 

  • panorami

    Territorio

    Notizie sul territorio 

  • rete

    Territorio

    Notizie sul territorio 

  • calice

    Territorio

    Notizie sul territorio 

  • geraci

    Territorio

    Notizie sul territorio 

San Marco D'Alunzio (ME)

Caratteristico centro collinare a 540 metri sul livello del mare, S. Marco D’Alunzio si affaccia come una terrazza naturale sul mar Tirreno, con sullo sfondo le isole Eolie e intorno la catena dei Nebrodi.

I ritrovamenti archeologici fanno risalire la fondazione di questo abitato al IV sec. a.C. e durante il periodo ellenistico fu un centro fiorente denominato Alontion (Αλοντιον) che batteva moneta propria.

Nel corso delle guerre puniche Alontion fu conquistata dai romani, che la proclamarono municipium autonomo, ribattezzandola Aluntium. In questo periodo, la cittadina conobbe uno sviluppo artistico ed economico testimoniati da monumenti archeologici e da una vasta letteratura epigrafica. Aluntium è citata da Plinio e da Cicerone.

Caduto l’Impero romano d'Occidente (VI sec. d.C.), in un periodo di piena decadenza da Sparta giunse ad Aluntium una comunità di profughi romani d’Oriente che la chiamarono Demenna.

Durante la dominazione islamica, l’abitato fu circondato da mura e divenne un importante centro amministrativo. Dopo la conquista normanna della Sicilia, nel 1061 Roberto il Guiscardo vi fece costruire un castello dedicandolo a San Marco cancellando così la memoria di Demenna.

In questo periodo fu edificato il monastero del Santissimo Salvatore affidato alle benedettine.

Nel 1150 il geografo Ibn Idris la descrive come: “località prospera, con una fiorente produzione di seta e con un arsenale sulla costa per la costruzione di navigli con i legni tratti dai ricchi boschi dell’entroterra”.

Oggi San Marco d’Alunzio custodisce un ricco patrimonio architettonico e artistico a testimonianza delle varie civiltà che vi hanno dimorato. Da non perdere la visita alla chiesa normanna di San Marco, in origine tempio di Ercole, le cui tracce sono tuttora visibili; La chiesa di S. Teodoro o Badia “nica”, con all’interno stucchi di scuola del Serpotta.

Dal sagrato, ove sono visibili cisterne ellenistiche e un breve tratto di pavimentazione stradale con tessere di mosaico, si accede al Museo Bizantino Normanno che custodisce reperti archeologici di epoca classica e Medievale. La chiesa di S. Antonio con portale barocco; la Chiesa Madre, dedicata a S. Nicolò.

Sul piazzale Belvedere la Chiesa di S. Maria dell’Aiuto o delle Grazie voluta nel 1554 da Girolamo Filangieri; La chiesa di S. Giuseppe, oggi Museo di Arte Sacra; La Chiesa dell’Ara Coeli, in stile barocco a tre navate ricche di stucchi e cappelle ospita un Crocifisso ligneo attribuito a frate Umile da Petralia; I ruderi del castello normanno.

Viaggi Consigliati

 


Processione del SS. Crocifisso di Aracoeli - S. MARCO D'ALUNZIO

Servizi Consigliati

 


BATTUTA DI CACCIA AL PESCE SPADA

SCOPRI LA SICILIA

Viaggio tra Tradizione e Cultura

Vedi tutte le nostre soluzioni viaggio